Parco delle kentie

  • 0

Parco delle kentie

IL GIARDINO

parco delle kentie 4Si tratta di un’area di 9000 mq con superficie pianeggiante, irregolarmente triangolare, che ricade all’interno del territorio urbano.
Il substrato, denominato localmente chiancone, è d’origine alluvionale ed è costituito da un complesso detritico-clastico derivato dallo smantellamento di antichi centri eruttivi.
Il bioclima è di tipo termomediterraneo subumido con ampio deficit idrico nei mesi estivi. Il giardino, che insiste sull’area occupata fino agli anni Sessanta dai vivai del Giardino Allegra, deve il suo nome alla presenza in piena terra di 100 esemplari di Howea forsteriana Becc., alti fino a 10 m, che risalgono ai primi del Novecento e costituiscono un ambiente unico nel territorio regionale. Con l’esigenza di conservare e ampliare questo patrimonio, rendendolo fruibile dal punto di vista culturale e didattico, il Comune di Riposto ha affidato, con un’apposita convenzione, l’organizzazione e la gestione scientifica di tale area al Dipartimento di Botanica dell’Università di Catania.parco delle kentie 3
Data la singolarità dell’impianto, il giardino è stato destinato unicamente alla coltivazione di Palme e, pertanto, arricchito con altre 70 differenti specie, in massima parte ubicate all’aperto grazie alle favorevoli condizioni climatiche.
La ricchezza di tale collezione, unitamente al suo carattere esclusivo per il territorio etneo, offre ai visitatori un esempio della straordinaria varietà, morfologica ed ecologica, che contraddistingue una delle più grandi e complesse famiglie di piante, di rilevante interesse ornamentale ed economico.

 

E’ possobile inoltre, previo appuntamento visitare il Museo del parco che contiene un erbario e dei fossili.

Inoltre è stata predisposta una sezione multimediale ed una sezione didattica.

Per maggiori informazioni collegarsi al sito:

http://www.dipbot.unict.it/kentie/

Fonte: www.dipbot.unict.it/Kentie

Su autorizzazione del Dott. Pietro Pavone.

 

 

 

 

 


Leave a Reply